Scopri tutte le novità su carte alimentari e sacchetti Adercarta.

Stai leggedo:

Antigrasso e compostabile: Adercarta rivoluziona il mercato dello street-food con un packaging green

Adercarta lancia il primo sacchetto per street food, compostabile e con barriera totale al grasso: una risposta concreta ad uno stile di vita contemporaneo che ha visto in questi anni un costante aumento dei pasti consumati fuori casa collegati ad un parallelo aumento dei rifiuti non compostabili e spesso neppure riciclabili.

È stata questa la molla che ha spinto l’azienda di Adro, tradizionalmente attenta al tema del design coniugato alle tematiche green, ad investire sullo sviluppo di un nuovo tipo di sacchetti e carte alimentari: un set completo studiato espressamente per lo street food e il cibo da asporto, dove l’incarto è costituito esclusivamente da materie prime di origine organica e può quindi essere smaltito direttamente tra i rifiuti umidi insieme ai residui di cibo.

Green Pick – questo il nome del progetto – è anche la proposta innovativa con la quale Adercarta si è classificata tra i finalisti dell’edizione 2020 dell’Oscar dell’Imballaggio.

Una carta antigrasso a barriera totale

I sacchetti Green Pick, disponibili in un’ampia serie di formati, nascono per contenere patatine fritte, olive ascolane, pizze e pizzette, kebab, piadine, hamburger e assicurano una totale impermeabilità ai grassi, quindi a olii, salse e liquidi, mantenendo sempre le mani perfettamente pulite, nonché un’innovativa stampa a specchio sul retro delle tovagliette che permette il contatto diretto con tutti gli alimenti, salse comprese.

Attenzione alla salute: una carta priva di fluorati

A differenza di molte carte antigrasso tradizionali, grazie alla sua composizione totalmente organica, Green Pick è inoltre una carta totalmente priva di fluorati, assicurando così una maggiore salubrità del cibo. Green Pick rispetta le normative di settore ed è realizzata in Italia, con materiali totalmente tracciabili e sicuri.

Attenzione all’ambiente

Al termine del loro utilizzo, anche accartocciando tutto nella tovaglietta, i sacchetti si possono tranquillamente gettare assieme ai residui di cibo nell’umido così da semplificare ecologicamente la raccolta dei rifiuti nelle attività della ristorazione.

Tanti formati, tanti design

La carta Green Pick è disponibile in un’ampia serie di formati e soluzioni: un kit completo che comprende tovagliette e sacchetti di diverse misure, adatte a tutti i più comuni tipi di cibo.

Grazie ad appositi accorgimenti, la carta rispetta tutte le normative HACCP pur essendo totalmente personalizzabile a 4 colori. Inizialmente proposta con un design contemporaneo e urban, potrà essere customizzata liberamente in base alle esigenze di marketing di ogni cliente.

Certo, presentare il progetto Green Pick in un momento storico così delicato per il nostro Paese può apparire strano; oggi sembra ancora complicato immaginarci mentre passeggiamo con disinvoltura tra i food truck gustando una pizzetta calda o delle patatine fritte, ma questi momenti semplici e che un tempo davamo per scontati, presto, ritorneranno.

Per allora ci sarà Green Pick.

Galleria